SCHEDA ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

 

TITOLO DEL PROGETTO: RICORDI DA LONTANO

SETTORE: EDUCAZIONE E PROMOZIONE CULTURALE, PAESAGGISTICA, AMBIENTALE, DEL TURISMO SOSTENIBILE E SOCIALE E DELLO SPORT 

AREA: ANIMAZIONE CULTURALE CON GLI ANZIANI

 

DURATA DEL PROGETTO:  12 MESI

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO:

Valorizzare le autonomie residue e favorire la socialità nei 485 anziani presenti nelle sei realtà residenziali; Favorire l’invecchiamento attivo contribuendo a ritardare il deterioramento fisico e il disimpegno sociale delle persone anziane ospiti nelle Case di Riposo sedi di attuazione del presente progetto.

 

ATTIVITÀ D’IMPIEGO DEGLI OPERATORI VOLONTARI:

I volontari, insieme al personale competente, saranno coinvolti in attività a favore della socializzazione e della partecipazione sociale degli anziani, garantendo loro anche un supporto negli interventi di riabilitazione.

Collaboreranno nella fase di inserimento e familiarizzazione degli anziani non residenti con i residenti delle Case di accoglienza.

Progetteranno e svolgeranno varie attività di animazione: lettura di giornali, visione di film e animazione dibattito.

Affiancheranno nelle attività teatrali ed espressive e saranno di supporto a quelle di scrittura e a quelle ricreative.

Accompagneranno gli utenti nelle uscite esterne alla struttura, nel disbrigo di pratiche, visite mediche, piccole spese o semplici passeggiate, prendendo anche contatti con altre realtà sociali presenti sul territorio.

Terranno i contatti con le famiglie degli anziani, redigeranno report individuali e si confronteranno con tutto il personale coinvolto, in fase di chiusura del progetto.

 

POSTI DISPONIBILI, SERVIZI OFFERTI E SEDI DI SVOLGIMENTO:

5 posizioni disponibili senza vitto e alloggio così suddivise

 

N.
SEDE DI ATTUAZIONE DEL PROGETTO
COMUNE
INDIRIZZO
COD SEDE
N VOL. SEDE
1
OPERA DON GUANELLA COMO
COMO
Via Tommaso Grossi,18
86801
2
2
OPERA DON GUANELLA NUOVA OLONIO
DUBINO

(SO)

Frazione Nuova Olonio – Via Spluga, 24
44484
1
3
ISTITUTO DELLE FIGLIE DI SANTA MARIA DELLA DIVINA PROVVIDENZA Casa S.Pio X
CORDIGNANO (TV)
Via Guido Rangoni, 39
125517
2

 

CONDIZIONI DI SERVIZIO ED ASPETTI ORGANIZZATIVI:

-5 giorni di servizio a settimana (è richiesta disponibilità a svolgere servizio su turni nei giorni di sabato, domenica e festivi in quest’ultimo caso con i recuperi previsti dal regolamento).

-1145 ore annue (una media di 25 ore a settimana distribuite obbligatoriamente su 5 giorni)

-20 giorni di permesso giornaliero (da concordare con l’ente in base alle chiusure previste dalla struttura)

 

DESCRIZIONE DEI CRITERI DI SELEZIONE: sistema accreditato al DPGSCU

 

EVENTUALI REQUISITI RICHIESTI:

In considerazione delle attività da svolgersi, si chiede:

-Disponibilità alla flessibilità oraria e all’eventuale turnazione

-Disponibilità a svolgere servizio nei giorni festivi

-Disponibilità alla guida di autoveicoli dell’Ente, se in possesso di patente di tipo B.

-Rispetto dei regolamenti dei servizi

-Rispetto della privacy degli utenti

-Disponibilità a promuovere e partecipare a iniziative fuori sede soprattutto nel periodo estivo e in collaborazione con le altre case di riposo e centri diurni.

 

CARATTERISTICHE COMPETENZE ACQUISIBILI:

41 ore di formazione generale obbligatorie per lo svolgimento del servizio civile erogate dai formatori accreditati CESC Project.

 

Ai volontari che termineranno l’anno di servizio civile sarà rilasciato un attestato in relazione alle attività svolte durante l’espletamento del servizio utili ai fini del curriculum vitae.

 

FORMAZIONE SPECIFICA DEGLI OPERATORI VOLONTARI:

71 ore. Il 70% delle ore sarà erogato entro e non oltre 90 giorni dall’avvio del progetto, il restante 30% delle ore sarà erogato entro e non oltre il terzultimo mese del progetto.

 

Utilizzando una metodologia esperienziale, riteniamo opportuno poter trattare alcuni degli argomenti previsti, successivamente, nel momento in cui i volontari potranno arricchire le dinamiche d’aula con i loro personali vissuti, grazie alle esperienze che avranno fatto durante la prima parte del servizio. Si specifica che il modulo sul tema “Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile” sarà erogato entro i primi 90 giorni dall’avvio del progetto.

 

Nell’implementare gli interventi formativi si farà ricorso a un approccio disciplinare multidimensionale, variando le tecniche in base alla natura della tematica trattata. In linea generale, un posto di rilievo sarà tenuto dalle tecniche di educazione non formale, essendo obiettivo generale del processo di formazione specifica abilitare i volontari sul piano del “saper essere” e del “saper fare”, più che su quello del mero sapere teorico, strumentale ai primi due livelli di apprendimento. L’intento è quello di garantire un reale coinvolgimento e un attivo ed efficace apprendimento da parte dei giovani. Si agirà quindi, trattandosi di un’esperienza di vita totalizzante, sul sapere, saper essere e saper fare dei volontari/e ossia sulle loro conoscenze, abilità ed atteggiamenti.

A tutto ciò vanno aggiunte modalità di affiancamento, di osservazione e di addestramento guidato. Le giornate formative saranno divise in una prima parte teorica e in una seconda con il coinvolgimento attivo dei giovani in discussioni, gruppi di lavoro, laboratori, esercizi autobiografici.

 

Per informazioni e chiarimenti:

infobando@cescproject.org

tel: 0671280300

 

Per candidarti a questo progetto vai al link:

https://domandaonline.serviziocivile.it/?CodiceProgetto=NAZNZ0008119102485NNAZ