Martedì, 15 Aprile 2014 15:27

Cooperazione allo sviluppo di CESC Project In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)
DSCN5393

Cesc Project persegue e attua progetti di intervento nei paesi in via di sviluppo, con attenzione alle comunità più svantaggiate, sia attraverso progetti di servizio civile estero sia attraverso interventi di cooperazione allo sviluppo, finanziati da enti e istituzioni pubbliche e da privati donatori e gestiti in stretto raccordo con controparti locali, espressioni delle stesse comunità target degli interventi.


In particolare Cesc Project interviene in Africa e in America Latina, con progetti attivi in Tanzania, Camerun, Nigeria, Congo, Brasile, Argentina.



In Tanzania Cesc Project partecipa e supporta una strategia complessiva denominata Inuka!, attiva nelle aree rurali di Njombe e Mbeya, finalizzata all’inclusione sociale di bambini con disabilità tanto fisica quanto psichica. Inuka è un programma “community based”, che mira a realizzare i propri scopi – dalla riabilitazione all’inclusione attiva del bambino – attraverso la partecipazione di tutte le forze sociali attive: reti familiari e parentali, volontariato locale, enti e autorità religiose, scuola, autorità governative. La strategia, attiva dal 2010, conta attualmente un Centro di Riabilitazione, 11 Centri diurni, 30 scuole coinvolte attivamente e 60 volontari, supportati da uno staff professionale di 20 membri.

Dal 2013 Cesc Project è capofila del progetto “Shamba”, per l’avvio in partnership con la Diocesi Cattolica di Njombe di un sistema formativo agricolo, a favore delle famiglie e dei nuclei rurali con bambini affetti da disabilità e lo sviluppo di attività generatrici di reddito.

In Brasile, nella stato di Rio de Janeiro a Duque de Caxias, Cesc Project supporta attraverso il servizio civile il progetto “Luar de Dança”, della ONG partner “Sociedade Cultural Projeto Luar”. Luar de Dança, nato come iniziativa culturale, è divenuto lo strumento principale di inclusione attiva attraverso l’arte e la danza dei giovani a rischio e dei ragazzi con disabilità di Jardim Primavera, un quartiere particolarmente povero della vasta aerea della Baxiada Fluminense di Rio de Janeiro.

Focus sulla cooperazione internazionale allo sviluppo in Tanzania e nell’Africa subsahariana

Cesc Project è impegnato dal 2005 con numerosi progetti di cooperazione allo sviluppo, in Tanzania e in altri paesi dell’Africa subsahariana.

Di seguito una sintesi analitica di tali interventi:

·      Progetto “Mshikamano Na Watoto”, anno 2005/06.
Area di intervento: Tanzania.
Ambito: educazione della prima infanzia;
Obiettivi: garantire ai bambini il completamento della scuola primaria, attraverso la fornitura di aiuti e attività di dopo scuola.
Risultati: Grazie agli aiuti del progetto, 50 bambini sono stati in grado di completare la scuola elementare.


·      Progetto “Kuongeza Tumaini”, anno 2006/07.
Area di intervento: Tanzania.
Ambito: Infrastrutture sanitarie di base;
Obiettivi: potenziare l'offerta di servizi sanitari di base nella zona del villaggio Tumaini e creare i presupposti sociali, economici ed organizzativi minimi per l'accesso ai servizi sanitari.
Risultati: sostegno dato alla costruzione di un nuovo centro di sanitario, sostegno fornito a 50 famiglie in materia di accesso ai servizi sanitari.


·      Progetto “Bethi e Nuru”, anno 2007/08.
Area di intervento: Tanzania.
Ambito: Nutrizione e salute dell’infanzia;
Obiettivi: Abbattere il range di mortalità infantile attraverso l'accesso alle cure presso il centro socio sanitario del Villaggio Tumaini, per problemi di salute o di grave malnutrizione.
Risultati: Accesso alle cure mediche per i 100 bambini dei villaggi vicini.


·      Progetto “Kijiji Cha Watoto”, anno 2008/09.
Area di intervento: Tanzania.
Ambito: formazione professionale;
Obiettivi: aumentare l'occupabilità dei giovani della Diocesi di Njombe, migliorare le competenze professionali e linguistiche e promuovere lo sviluppo di NDO - Njombe Development Office.
Risultati: contributo per l'avvio di un nuovo centro di formazione professionale; Acquisizione delle TIC e delle competenze linguistiche da parte di 100 giovani della diocesi di Njombe; Acquisizione di competenze manageriali da parte dei gestori di NDO - Njombe Development Office.


·      Progetto “Furaha Ya Maisha”, anno 2009/10.
Area di intervento: Tanzania.
Ambito: mitigazione sociale dell’AIDS;
Obiettivi: sostenere l'accoglienza degli orfani i cui genitori sono morti di AIDS; migliorare l'assistenza ai bambini con l'AIDS nei villaggi e alle persone HIV-positive del territorio; sostenere la progettazione, la costruzione e l'organizzazione di un centro per disabili nel villaggio di Ilembula.
Risultati: aumento del numero dei bambini assistiti e collocati nelle scuole superiori e scuole professionali della provincia di Njombe; sostegno offerto alla cura dei bambini malati di Aids nei villaggi vicini, e di madri che assumono farmaci antiretrovirali; lancio del progetto di un Centro per disabili con la realizzazione di azioni riguardanti le persone disabili della zona.


·      Progetto “Quei Ragazzi Sorcier”, anno 2008/09.
Area di intervento: Repubblica Democratica del Congo.
Ambito: istruzione primaria;
Obiettivi: Garantire ai bambini la frequenza dei primi tre anni di istruzione primaria, creando le condizioni culturali e organizzative per la frequenza scolastica;
Risultati: aumento del 50% della frequenza della scuola all'interno del centro "Notre Dame du Travail", a Kinshasa.


·      Progetto “SORCIER OGGI, ARTIGIANI DOMANI”, anno 2009/10. Area di intervento: Repubblica Democratica del Congo.
Ambito: formazione professionale e prevenzione verso bambini di strada;
Obiettivi: migliorare la qualità e la personalizzazione della formazione attraverso la formazione generale e formazione professionale; sviluppo del processo di integrazione sociale dei bambini;
Risultati: aumento del tasso di successo del 5% nel contatto con i bambini di strada; aggiunta di due nuovi corsi di formazione destinati a giovani ospiti delle strutture sociali; aumento del 10% della percentuale di reinserimento di bambini presso famiglie d'origine.


·      Progetto “A Challenge Between Mental Disabilities In Ghana and Nigeria”, anno 2009/10.
Area di intervento: Ghana e Nigeria.
Ambito: politiche attive per l’inclusione della popolazione con disabilità;
Obiettivi: Migliorare la formazione professionale per i giovani disabili mentali in Abor (Ghana) e Nnebukwu Orsu-Obodo (Nigeria); migliorare i servizi sanitari per i giovani disabili mentali in Abor (Ghana) e Nnebukwu Orsu-Obodo (Nigeria);
Risultati: Attivati 8 corsi di formazione collegati a opportunità di lavoro presenti nel contesto (agricoltura, giardinaggio, ecc); Occupati dopo la fase di chiusura del progetto 30 soggetti con disabilità mentale; inseriti in un programma di riabilitazione psicologica 80 persone con disabilità mentale.


·      Progetto “MAIRAMOU E CATERINE”, anno 2008/09.
Area di intervento: Camerun.
Ambito: educazione sanitaria;
Obiettivi: miglioramento e rinforzo della formazione sanitaria di base, offerta ai capi villaggio, alle donne e nelle scuole.
Risultati: sono stati raggiunti dal programma 8 capi villaggio, 10 scuole elementari, 2 scuole secondarie e 60 donne.


·      Progetto “N’Gamà – Legame”, anno 2009/10.
Area di intervento: Camerun.
Ambito: accesso all’acqua potabile, servizi comunitari e sociali di welfare;
Obiettivi: Sostenere le attività quotidiane dei bambini orfani e degli ospiti non udenti del Centro; miglioramento della formazione sanitaria di base, verso i capi villaggio, le donne e le scuole; Sostegno alla realizzazione di pozzi d'acqua nei villaggi vicini.
Risultati: Aumentato il numero di bambini disabili accolti presso i centri; raggiunti due nuovi villaggi dal programma di formazione ed informazione sulla sanità di base; realizzati 3 nuovi pozzi durante l'anno di progetto.


Focus sulla cooperazione internazionale allo sviluppo e servizio civile in Sud America

Dal 2003 Cesc Project è impegnato in vari progetti di cooperazione internazionale e dal 2009 anche in Argentina.

Tali progetti sono realizzati nel settore dell’assistenza e dell’educazione e promozione culturale nelle città di Guarulhos (SP) Duque Caxias (RJ), Foz do Iguaçu (PR) e Maximo Paz (Buenos Aires).

Area di intervento: Brasile

  • Progetto “ Arte da vida 1”, anno 2003/04.
  • Progetto “Arte da vida 2”, anno 2004/05.
·        Progetto “Fome de pão e de beleza”, anno 2005/06.

·        Progetto “Solidariedade, ternura dos povos”, anno 2006/07.

·         Progetto “Gente é pra brilhar”, anno 2007/08.

·         Progetto “A beleza de ser um eterno aprendiz”, anno 2008/09.

·         Progetto “Pais e filhos” e Progetto “Caminhos sem fronteiras”, anno 2009/10.

·         Progetto”Mala de sonhos”, anno2010/11.



Aree di intervento: Brasile e Argentina

·         Progetto “Con gli ultimi”, anno 2009/10.

·         Progetto “A arte de semear estrelas”, anno 2010/11.

·         Progetto “Solidarietà in Sud America” , anno 2012/13.



Letto 4416 volte Ultima modifica il Giovedì, 24 Aprile 2014 15:11
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per garantirne la funzionalità e fornire i nostri servizi quali mappe, social network, video, statistiche di visita. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies, mentre per i dettagli e per negare il consenso ai cookie consultate l’informativa completa
Maggiori informazioni Ok Rifiuta