Venerdì, 09 Novembre 2018 21:28

NO A PASSI INDIETRO SUI FONDI PER IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

Legge di Bilancio 2019
NO A PASSI INDIETRO SUI FONDI PER IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE
L’appello delle organizzazioni giovanili, di servizio civile e del terzo settore

Nella legge di Bilancio 2019 varata il 31 ottobre dal Governo e ora al vaglio del Parlamento, per il Servizio Civile è stato previsto uno stanziamento di 148 milioni di euro nel 2019, poco meno di 143 nel 2020 e quasi 102 nel 2021.
A fronte dell’allarme lanciato da alcuni organi di stampa sul dimezzamento delle opportunità per i giovani nel 2019 rispetto al 2018, in cui sono stati messi a bando 53.363 posti a fronte delle oltre 100.000 domande dii partecipazione presentate dai giovani, nessuna smentita è arrivata da chi ha la delega governativa per il Servizio Civile.

5C8D0BC2-5596-4B40-9132-1FF42421C56A
Vincenzo Spadafora
Sottosegretario con delega al servizio civile 


Dal Governo non è arrivata neanche una dichiarazione con l’impegno ad aumentare la dotazione durante il percorso parlamentare, oppure il riferimento ad altre fonti da cui attingere i fondi necessari a confermare il contingente degli oltre 53.000 volontari del 2018.

Le organizzazioni giovanili, di servizio civile, di terzo settore e la Rappresentanza nazionale dei volontari in servizio civile si attiveranno per chiedere ai parlamentari di tutte le forze politiche di presentare e sostenere emendamenti che rendano possibile nel 2019 un bando come quello del 2018. Chiediamo al Governo di farli propri, già in sede di Commissione Bilancio della Camera.

AD0F2A09-F139-4C62-B024-48C8E695324C

L’enorme numero di giovani che ogni anno chiede di partecipare al servizio civile testimonia quanto le ragazze e i ragazzi del nostro Bel Paese vogliano crescere in capacità, autostima e autonomia, concorrendo al miglioramento delle condizioni di vita delle persone, alla tutela dei beni culturali e dell’ambiente, educare alla pace e alla solidarietà.

L’appello, datato 9 novembre 2018, è firmato dalla Rappresentanza Nazionale dei Volontari in Servizio Civile, dalla Conferenza Nazionale Enti di Servizio Civile - CNESC, dal Forum Nazionale per il Servizio Civile e dalla Associazione Mosaico.

CEEEBFF7-2672-4B6A-AEA8-031F61C92EAB

Le organizzazioni firmatarie dell’appello chiedono al Governo di rispondere positivamente a questa incoraggiante voglia di partecipazione dei giovani.


I firmatari aggiungono alla preoccupazione per i fondi, largamente insufficienti, anche il silenzio sulla ricostituzione della Consulta Nazionale del Servizio Civile, proprio mentre sono urgentissimi i provvedimenti di modifica della normativa, a cominciare da quella in materia di accreditamento degli enti e di organizzazione quotidiana del servizio dei giovani operatori volontari, per dare applicazione alle nuove disposizioni di legge.



 
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per garantirne la funzionalità e fornire i nostri servizi quali mappe, social network, video, statistiche di visita. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies, mentre per i dettagli e per negare il consenso ai cookie consultate l’informativa completa
Maggiori informazioni Ok Rifiuta