CESC Project nasce da una duplice tradizione: quella trentennale del servizio civile degli obiettori di coscienza e quella federativa, iniziata nel 1982 con il CESC Nazionale, prima aggregazione di Enti di servizio civile in Italia.

Quando la legge 64/2001 e la normativa di riferimento che ne è seguita hanno raccolto gli elementi migliori di questa storia (la difesa non armata, la progettualità per la costruzione della pace e il rispetto dei diritti, la solidarietà con le fasce deboli, la salvaguardia del patrimonio artistico e ambientale) e hanno istituito un nuovo servizio civile fondato su base volontaria, CESC Project ha raccolto con convinzione la sfida divenendo ente accreditato presso Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC) del governo italiano e punto di incontro di realtà plurali medie e piccole, differenti come culture di riferimento ma accomunate da una comune proposta di qualità.

CESC Project progetta e realizza attività di servizio civile con i giovani, offrendo alle nuove generazioni spazi di messa alla prova personali, collettivi, professionali e di servizio al territorio della durata di un anno, in progetti di educazione, assistenza e di attività all’estero.

Le attività vengono svolte presso le sedi di enti associati e partner.

CESC Project attualmente aggrega 62 soggetti collettivi.

Della rete associativa fanno parte attualmente 8 Comuni, 27 Associazioni del privato sociale, 11 Cooperative sociali, 2 Associazioni Religiose, 1 Università, 11 Associazioni partners all'estero, 1 Consorzio di cooperative sociali. Tali enti sono presenti in 18 Regioni italiane: Abruzzo, Lazio, Marche, Toscana, Umbria, Emilia – Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli, Liguria, Molise, Basilicata Piemonte, Campania, Puglia, Calabria, Sardegna e Sicilia, oltre che in 11 Paesi esteri: Argentina, Brasile, Camerun, Ghana, Nigeria, Rep. Dem. Del Congo, Tanzania Cile, Messico, Sudafrica e Cambogia.

Le sedi di attuazione sono attualmente 272.

Il CESC Project impiega personale altamente qualificato e di lunga esperienza.

In definitiva il CESC-PROJECT vuole operare per un servizio civile che sia formativo per i volontari; faccia crescere cittadini responsabili e protagonisti di una società aperta e multietnica; dia risposte reali ai bisogni delle fasce deboli e ai bisogni di salvaguardia di beni culturali e ambientali del territorio.

Il Coordinamento è aperto all'apporto di altri Enti sia pubblici che privati e mantiene, fin dalla sua origine, una relazione di collaborazione con l'Ufficio Nazionale del Servizio Civile.

Progressivamente CESC Project sta ampliando il proprio raggio d'azione, impegnandosi non solo in ambito di Servizio Civile volontario ma anche in altre dimensioni progettuali, legate alle politiche giovanili e alla solidarietà internazionale (vedi anche lo Statuto pubblicato).


logo-unsc-mod

Servizio Civile Volontario 2017
"C'è ancora molto da scoprire"

Leggi i nostri progetti approvati in attesa di finanziamento

In ITALIA        all'ESTERO